Non c’è verso… o forse sì!

Quante volte ci è capitato di arrenderci? 1, 2, 3 volte ? Ogni giorno? Per  questioni più o meno importanti. Anche le persone più determinate a un certo punto si sono arrese. A volte!
Sapete perché? Perché iniziamo a dirci “Sono fatto così, non c’è verso”

“Verso” è una parola importante, non c’è verso significa che non c’è direzione. Siamo come senza navigatore e ci sentiamo insicuri, impauriti, l’ultima volta che ha smesso di farmi il navigatore ero con mia mamma che ha iniziato a ansimare. Voleva tornare a casa.

Sapete chi non si arrende? Chi trova estremamente interessante il fatto che non ci sia un verso. Il mio babbo andava spesso a raccogliere asparagi e mi diceva sempre che la parte più bella era avventurarsi dove non c’è un sentiero. Era sprovveduto, ma anche estremamente curioso di scoprire cosa c’era al di fuori delle strade battute da tutti.

In fondo le scoperte più importanti sono state fatte mettendosi alla prova, anzi mettendo alla prova ciò che era stato detto o fatto fino a ora.

Edison riferendosi alla scoperta della sua lampadina diceva “Non ho fallito, ho trovato 10.000 modi di non farla funzionare.”
Cosa pensate che ci direbbe Edison se ci fermassimo al primo tentativo? Che siamo dei folli, che dobbiamo persistere e trovare il verso anche dove il verso non c’è, forse ci direbbe che dove manca la direzione è perché ancora la strada deve essere costruita.

è una questione di mettere alla prova se stessi e il mondo

Anche perché il mi babbo una volta s’è anche perso e siamo dovuti andare a recuperarlo con la forestale, la mia mamma stava per chiedere il divorzio, ma lui non ha mia smesso di andare a cercare asparagi su terreni non battuti.

E anche la mia mamma con l’attacco di panico alla fine si è convinta a non tornare a casa e è riuscita a trovare la strada per arrivare dove voleva arrivare.

Finché abbiamo tempo arrendersi ha davvero poco senso, sarebbe come rinunciare a inventare la lampadina, a scoprire l’America, a trovare gli asparagi.

Vuoi conoscermi di persona?

Se i miei contenuti ti hanno incuriosito o l'argomento dell'evoluzione personale ti interessa, puoi partecipare all'incontro di due ore che faccio presso la scuola PLS Coaching a Firenze.

Ci sarò io e Lapo Baglini a guidarti in un'esperienza formativa (gratuita) ricca di contenuti e sorprese.

Sarai indirizzato al sito di PLS Coaching dove troverai i dettagli del prossimo evento e il modulo d'iscrizione necessario per partecipare e poi ci vediamo lì!
Torna su